MENU
HOME

CHI SIAMO—»

VISIT MONTENEGRO
SUL MONTENEGRO

CITTÀ E REGIONI—»

MONASTERI

 

Chiese e Cattedrali

 

Moschee e Torri

NATURA—»

CLIMA E METEO
GASTRONOMIA—»
TEMPO LIBERO E DIVERTIMENTO—»

TRASPORTO—»

ALLOGGIO—»
TRASFERIMENTI
CROCIERE
ESCURSIONI—»

 

 

contact

 

Tel: + 382 78 119 110
Cell. + 382 67 733 177

 

E-mail: info@adrialine.me

 

 

Piva Monastery Previous location

 

Precedente posizione del monastero di Piva

Il Monastero di Piva

 

 

Uno dei monumenti più grandi di tutto il Montenegro, il monastero di Piva e la

chiesa dell’Assunzione, originariamente costruita nel 16° secolo alla sorgente del fiume Piva, ma in seguito alla costruzione della centrale idroelettrica e alla creazione del lago, in un’operazione estremamente complessa dal 1970 al 1982, con gli sforzi dei più eminenti esperti Jugoslavi e di quelli del Centro Internazionale per la Conservazione e Restaurazione dei Beni Culturali, è trasferito nel paesino di Sinjac in un posto più elevato, ad alcuni km al sud di Pluzine. Questo monastero, a causa del suo valore culturale ed architetturale è stato mosso e ricostruisce, pietra da pietra - le singole pietre sono state numerate e ricollocate allo stesso posto in modo da poterle ricostruire nell’identica posizione. Le pareti, coperte di affreschi splendidi, e le volte, hanno così potuto essere salvate. L’impresa fu ardua, vista l’importanza storica del monastero con i suoi 1.260 metri quadri di affreschi. Tra prati e pascoli sorgeva il Monastero di Piva, rimaneva difficile pensare che originariamente si trovasse altrove, nei pressi della sorgente del fiume.

 

Il tempio dell'Ascensione della Madre di Dio fù costruito dal 1573 al 1586, con lo "sforzo, l'intraprendenza e il denaro del santissimo metropolita dell'Erzegovina - signor Savatije - più tardi divenuto anche patriarca di Pec e di tutti i Serbi". La ricchezza interna del monastero coi suoi affreschi, icone, libri miniati, ed altri oggetti, contrasta con la sua semplice forma esterna. Gli affreschi accanto alla porta meridionale sono senza dubbio collegati ai fondatori del monastero. Oltre al mecenate Savatije è disegnata anche una figura in piedi in costume turco. Davvero un miracolo: un affresco di un turco all'interno di un tempio ortodosso. Si tratta di un caso unico nella nostra storia culturale e nella pittura murale Europea. Durante l'occupazione turca, la costruzione il Monastero è diventato possibile grazie allo zio di Savatije che è stato uno dei grandi visir a Costantinopoli - Mehmed Pasa Sokolovic. Fra i tesori del monastero si trova anche la così chiamata "Splendida" porta del tempio centrale, un capolavoro dell'arte medioevale. L'iconostasi fu lavorata in tre fasi. Prima furono create tre grandi icone di Longin (dell'anno 1573-1574), dopo di che fu creata una grande croce intagliata adornata di icone sulle quali sono pitturate la Madre di Dio e San Giacomo (dell'anno 1605) e, infine, le icone create da Cozma (dell'anno 1638-1639). La sua struttura esterna seguiva linee rigorose, tanto da esaltare maggiormente la sorpresa con un interno ricco di decorazioni: si veniva investiti dalla danza cromatica degli affreschi che rendevano tutti consapevoli di essere al cospetto della sacralità di un tempio.

 

 

 

 

 

Piva Monastery

 

 

Monastery of Piva

 

 

Piva Monastery Iconostasis

 

 

Piva monastery frescoes

 

 

Piva Monastery Ceiling

 

 

Piva Monastery historical record

Piva Monastery
Piva Monastery Altar
travel info  
United Kingdom France Italy Germany Russia Czech Montenegro
Piva Monastery Montenegro
početna o nama servisi Destinations Transport Contacts

 

 

HOME | ABOUT US | SERVICES | DESTINATIONS | TRANSPORT| CONTACTS
Copyright © Adria Line DMC 2016 | www.adria.travel